Pulizia alcalina di caldaie
Pulizia alcalina di caldaie

Pulizia alcalina di caldaie

Soprattutto per gli impianti moderni a olio con le loro tortuose superfici di riscaldamento, la pulizia meccanica in quanto pulizia tradizionale, non dà risultati soddisfacenti. Con la pulizia alcalina invece, il vostro spazzacamino applica una tecnica delicata ed efficiente che risponde perfettamente a ogni modifica e requisito richiesti.

Che cos'è una pulizia alcalina?

Dopo la pulizia meccanica, lo scambiatore di calore mostra spesso persistenti residui o resti combusti. Spruzzando un prodotto alcalino (una soluzione) i resti incrostati e pieni di acido vengono sciolti ed eliminati. Attraverso questo processo otteniamo non solo delle superfici metalliche di riscaldamento pulitissime, ma anche neutralizzate. L'aria che circola liberamente attraverso queste superfici brillanti è meno compromessa e permette quindi un risparmo del consumo di gasolio pari a ca. il 10%.

Cosa farne dei residui e dei resti?

Una volta essiccati, lo spazzacamino si libera dei resti buttandoli nella pattumiera. I residui liquidi vengono raccolti dalle imprese di spazzacamini e recuparati da ditte riconosciute ed esperte nel campo dello smaltimento di liquidi, mentre degli altri resti se ne occupa lo spazzacamino utilizzando un suo impianto di smaltimento presente nella sua impresa.

Riassumendo

con una pulizia alcalina si ottiene:

  • una pulizia delle caldaie che risponde agli standard della tecnica del riscaldamento
  • un ottimale impiego energetico
  • una maggiore durata di vita degli impianti trattati
  • un'inferiore emissione di polveri

Fate eseguire periodicamente al vostro impianto di riscaldameto una pulizia alcalina da un esperto del ramo. Ne vale davvero la pena avere qualche costo aggiuntivo e raggiungere risultati simili, sotto ogni aspetto!